I corpi costitutivi

La costituzione dell’essere umano secondo l’antropologia di impronta Antroposofica parla della costituzione dell’essere umano suddividendolo per puro intento di comprensione in CORPI esattamente come fa qualsiasi tradizione che parli e studi l’essere umano da un punto di vista spirituale oltre che materiale. Lo fa la medicina cinese, lo fa quella ayurvedica.
Rudolf Steiner ha parlato di

  1. Corpo fisico
  2. Corpo eterico o meglio Campo o Organizzazione delle Forze Formatrici
  3. Corpo astrale o Campo o Organizzazione delle forze dell’anima
  4. Organizzazione dell’IO 

Quando Steiner parla di corpi si deve avere ben chiaro che si riferisce a processi, processi dinamici, che si svolgono su piani diversi.
questo è importante da evidenziare per evitare che se ad esempio parliamo di corpo eterico non si immagini un “corpo invisibile agli occhi umani” posizionato nello spazio. 
E’ bene precisare che la figura spaziale dell’essere umano è solo quella del corpo fisico. Tutti gli altri NON sono spaziali.
Il corpo eterico è dunque un insieme di forze che sono in una relazione dinamica tra loro, un Campo di Forze o, con il linguaggio di oggi, un Campo Energetico

Dunque, quando parliamo di Corpo Eterico ci riferiamo ad una processualità e mai a qualcosa di statico. 
Questo discorso vale ancor di più per i processi animici
Quando parliamo di “corpo astrale” abbiamo a che fare con forze che mettono continuamente in movimento la vita interiore e che sono in relazione di forza molto intensa con il mondo circostante.  

Per capire meglio ci può essere di aiuto la lingua tedesca, che era poi quella che usava R.Steiner. In tedesco la parola “corpo” trova 2 lemmi Korper e Leib
Con la parola korper si intende una figura che ha una sua fissità, una massa materica con una sua forma percepibile con i sensi. 
La parola Leib, che origina da una parola che significa “movimento“, o anche “vivente“, è quella che Steiner usa per riferirsi al “corpo eterico” intendendo con essa “movimento” e dunque un insieme di forze che costituiscono e mantengono la vita dell’essere umano.  

Steiner sapeva che il termine “aetherleib” tradotto con il significato di Korper avrebbe generato molti equivoci per cui ha sempre cercato altre formule espressive e trovandole in quella che possiamo tradurre come “Organizzazione delle Forze Formatrici”. 
L’Organizzazione delle Forze Formatrici (OFF) possiamo immaginarla come quelle forze in virtù delle qualedifichiamo, accresciamo,manteniamo la forma e guariamo il nostro corpo fisico. 

Giusto per dare un rapido accenno ad un argomento che è ben approfondito oltre in questo sito, il corpo fisico materico dell’uomo si rinnova continuamente e continuamente le cellule del corpo muoiono mentre ne nascono nuove, per auto programmazione (apoptosi).  
Questo continuo decadere e rigenerarsi delle cellule risponde ed avviene grazie ad uno specifico Principio Formatore, un clichè, uno stampo potremmo dire, sostenuto dalle Forze Eteriche Formatrici.
Questo è così vero che possiamo osservare che pur rinnovandosi ogni giorno le cellule di una persona, le sue caratteristiche non mutano (un naso o un piede pur rinnovandosi continuamente non perdono le loro caratteristiche morfologiche). Questo ordine delle cose può essere rispettato perché le Forze Eteriche Formatrici, rispettano lo stampo di ciascun uomo al quale vengono “prestate”.